Questa è una vecchia amicizia

Campagna di sensibilizzazione promossa dalla LAV e dai sindacati dei pensionati di Spi – Fnp – Uilp per l’adozione di animali adulti.

Adotta un cane o un gatto adulto
L’adozione di un cane o di un gatto adulto fa bene tre volte: alla persona che accoglierà il quattro zampe, all’animale adottato e anche alla società
Questa è una vecchia amicizia è una campagna promossa dalla Lav (una delle più importanti associazioni animaliste italiane) e dai Sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl, Uil, per incentivare le adozioni da parte delle persone anziane dei tanti animali adulti che affollano i canili e i gattili di tutta Italia e che difficilmente riescono a trovare una famiglia che li accolga.

Obiettivo della campagna è dunque invitare le persone anziane che desiderano avere la compagnia di un cane o di un gatto a preferire l’adozione di un animale adulto e a rivolgersi ai canili e ai gattili del proprio Comune o alla Lav, da cui è possibile adottare direttamente cani e gatti usufruendo di un sostegno professionale in tutte le fasi dell’adozione. Concretamente, si vorrebbe arrivare a ridurre il numero dei cani e gatti adulti rinchiusi nei canili e nei gattili.

Chiediamo inoltre sgravi fiscali e incentivi per chi adotta e riduzione dell’Iva sulle spese veterinarie e sul cibo per gli animali.

La campagna è stata presentata il 7 giugno 2016 a Roma, con la partecipazione del Segretario generale della Uilp Romano Bellissima.

Come Uilp abbiamo deciso di aderire a questa campagna, e di sostenerla con convinzione, perché la riteniamo giusta e utile. Può contribuire a ridurre il fenomeno del randagismo, a ridurre i costi dei canili e gattili pubblici, a migliorare la vita di tanti animali e, soprattutto, a migliorare la vita di tante persone anziane, in particolare quelle che vivono sole.

È infatti ormai dimostrato da molti studi che la compagnia di un animale, ricevere e ricambiare l’affetto e le attenzioni di un cane o di un gatto, migliora il benessere fisico e psichico delle persone anziane, allevia la solitudine, scandisce le giornate, impone ritmi e impegni e può contribuire ad ampliare la vita sociale.

Quasi sempre gli animali rinchiusi nei canili e nei gattili sono adulti e nella maggior parte dei casi una volta entrati in una struttura, ci trascorreranno il resto della loro vita. A loro infatti sono spesso preferiti i cuccioli, perché si pensa siano più gestibili. Al contrario, sono proprio gli animali adulti ad essere meno impegnativi, soprattutto per una persona anziana, perché imparano velocemente, si adattano di più, sono meno vivaci, in genere hanno già imparato le regole della convivenza domestica e avendo conosciuto l’abbandono e la vita nei canili e nei gattili saranno riconoscenti per tutta la vita a chi li adotta.

Né sono da sottovalutare le ricadute positive per tutta la collettività. Il randagismo è infatti ancora molto diffuso nel nostro Paese: si stima che ci siano circa 80mila gatti e 50mila cani randagi, con alte probabilità di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti. E sono decine di migliaia i cani e i gatti attualmente detenuti presso canili e gattili, circa 130mila i soli cani. Animali che vivono una condizione di sofferenza e difficoltà, con alti costi per la società. Si pensi che per ogni cane in canile i Comuni spendono circa mille euro l’anno.

Per avere maggiori informazioni sulle adozioni visita il sito della LAV: clicca qui

Leggi il Comunicato Stampa della presentazione della Campagna: clicca qui

Guarda le foto della presentazione della Campagna: clicca qui 

“Sogni d’Oro”: il progetto realizzato nell’ambito della campagna adozioni Questa è una vecchia amicizia a favore dei cani anziani detenuti nel canile di Belluno. Clicca qui

“Vivi un’esperienza sul campo”: iniziativa a favore dei cani e dei gatti detenuti nei canili di tutta Italia. Clicca qui

A Magratea la campagna #unavecchiamicizia porta la formazione in canile: clicca qui

40 anni della LAV: clicca qui


VISUALIZZA E SCARICA I MATERIALI

FORMAT_MAGAZINE_uomoFORMAT_MAGAZINE_donnaPIEGHEVOLE_LAV.OOSS.PENSIONATI